menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campoli Appennino, chiusa in un tombino, la storia di Zara salvata dal suo amico di scorribande (video)

A notare la cagnolina oramai stremata dalla paura e dal dolore è stato Ciaky che ha trascinato il suo padrone, Gianluca Corgnale nel punto in cui c'era la grata che teneva prigioniera l'animale

Zara e Ciasky, una vita da cane in comune. Scorribande, passeggiate e tanto affetto. Ciasky ha salvato Zara da morte sicura. La sua amica, un soldo di cacio alto trenta centimetri, è finita per un fatto accidentale o per mano dell'uomo, in un tombino nel quale confluisce l'acqua piovana. Una sorta di pozzetto chiuso da una grata. Come abbia fatto la cagnolina ad entrare ed a richiudere la griglia resta un mistero. Certo è che il suo amico a quattro zampe ha fiutato il pericolo ed ha richiamato l'attenzione del suo padrone, Gianluca Corgnale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scoperta

Una domenica come tante quella del 13 maggio a Campoli Appenino. Gianluca e Ciacky escono per la passeggiata mattutina. Un giretto per i campi e poi la salita per via San Gaspare del Bufalo dove il cane inizia a fiutare un tombino. Guaisce, gratta, abbaia fino a quando non richiama l'attenzione di Gianluca. Il ragazzo, diciotto anni e un grande amore per gli animali, si avvicina e resta senza parole. Dal tombino spuntano due occhioni terrorizzati. In quel cunicolo, tremante e stremata, c'è Zara. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'allarme

Il ragazzo, senza perdersi d'animo, ha dapprima allertato il padre Gaspare, stimato agente di Polizia presso il commissariato di Sora e poi i Vigili del Fuoco ed il 113. In pochi minuti la macchina dei soccorsi si è messa in moto e nel giro di un'ora la quiete del piccolo paese alle pendici del Parco Nazionale d'Abruzzo è stata animata da sirene e vociare dei soccorritori. Quando i Vigili del Fuoco sono riusciti ad estrarre Zara dalla sua prigione, c'è stato un applauso collettivo. La cagnolina non appena messo zampa a terra è fuggita via. E' tornata a casa dai padroni. Per le passeggiate e le scorribande con Ciacky ci sarà tempo.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

  • Eventi

    Alatri on air festival

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento