Cronaca Anagni

Cantiere con lavoratori in nero, maxi multa da oltre 12 mila euro ai titolari

Questo quanto scoperto nelle ore scorse ad Anagni dai carabinieri e dagli addetti dell’ispettorato del lavoro

Oltre 12 mila euro di multe. Questa la somma delle sanzioni elevate nelle giornata di ieri dai carabinieri ai titolari di un cantiere edile dove non sono state rispetate le leggi. Il tutto è avvenuto nelel ore scorse ad Anagni (Frosinone), nell’ambito di una specifica attività di squadre congiunte deputate ai controlli nei cantieri edili, predisposta dal Comando Legione Carabinieri Lazio ed organizzata dal Comando Provinciale di Frosinone con il personale della locale stazione econ i militari del locale Comando Carabinieri Forestale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Frosinone, hanno eseguito un controllo presso un cantiere nel territorio della città de Papi.

Hanno  deferito in stato di libertà due persone: un 67enne ed un 58enne del luogo e rispettivamente  legali rappresentanti delle rispettive società edili interessate nei lavori, poiché si sono resi responsabili, a vario titolo, di violazioni in materia di sicurezza ed impiego dei lavoratori” nonché hanno elevato ammende per Euro 7.000 e sanzioni amministrative per Euro 5.000.

Nello specifico, le verifiche effettuate erano finalizzate a contrastare il lavoro sommerso, le violazioni connesse alle visite, alla formazione e tutela della salute dei lavoratori nonché  le loro condizioni di sicurezza sul posto di lavoro.

I carabinieri nelle ammende e nelle sanzioni elevate hanno ricompreso anche la cosiddetta “maxi-sanzione prevista per l’impiego dei lavoratori in nero, dandone quindi,  comunicazione alla competente Autorità Giudiziaria ed Amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere con lavoratori in nero, maxi multa da oltre 12 mila euro ai titolari

FrosinoneToday è in caricamento