Cronaca

In cinque denunciati per la distruzione del club giallo-blù sulla via Mària

Grazie alle immagini delle telecamere sono stati ritrovati nelle loro case i capi di abbigliamento indossati durante il "raìd"

Questa mattina i carabinieri di Alatri agli ordini del capitano Antonio Contente,  unitamente agli agenti della Digos diretti dal dr Cristiano Bertolotti, hanno fatto irruzione in alcuni appartamenti a Sora. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati  trovati indumenti che erano stati  utilizzati dagli ultras per mettere in atto il raid contro il club canarino.

In cinque sono stati identificati

Ben cinque i soggetti identificati e ritenuti responsabili di aver partecipato a questa spedizione punitiva. Il vestiario rinvenuto nei loro appartamenti era lo stesso indossato al momento dell’atto vandalico. I cinque sono stati denunciati per danneggiamento aggravato.

Le perquisizioni

Gli ultras, ricordiamo, che  provenivano dallo stadio di Alatri, si erano messi in  macchina con l’intenzione di  distruggere  quel locale.  Inizialmente  avevano iniziato con il lancio delle bottiglie, poi erano volati a calci  sedie e tavolini, danneggiate, inoltre, anche delle fioriere.

Il Dr Bertolotti in conferenza  stampa ha dichiarato: "un’azione che è durata un minuto e 55 secondi, un tempo programmato per   mettere in atto il gesto vandalico ed allontanarsi in tutta fretta. L’età  degli ultras, ripresi  dalle  telecamere di videosorveglianza, si aggira intorno ad un’età compresa tra i 23 e i 42 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cinque denunciati per la distruzione del club giallo-blù sulla via Mària

FrosinoneToday è in caricamento