rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il fatto / Ripi

La sua casa brucia di notte ma si salva perchè era a dormire da un amico

Risolto il 'giallo' di Ripi dove un cinquantenne sembrava essere sparito nel nulla dopo l'incendio che ha reso inagibile l'abitazione. Una storia di povertà e solitudine tra l'indifferenza delle Istituzioni

Era a dormire da un amico, per ripararsi dal freddo e dalle intemperie il cinquantenne che era introvabile dopo l'incendio della sua abitazione a Ripi, in via Casa del Medico. Aveva trovato ospitalità perchè nel casolare dove viveva non c'è corrente elettrica e per scaldarsi con un forno aveva realizzato un rudimentale allaccio al contatore della zia.

E probabilmente proprio questo ha provocato la scintilla che poi ha innescato le fiamme distruttive. Una situazione di grande disagio quella patita dal cinquantenne, disoccupato ch e vive di lavori saltuari. Una situazione che è peggiorata sempre più tra l'indifferenza delle Istituzioni. A dargli una mano oltre che i familiari anche alcuni conoscenti. 

Per questo la sera di sabato lo stesso aveva accolto l'invito di un amico a dormire a casa con lui, al caldo. Senza immaginre che quel gesto gli avrebbe salvato la vita. I vigili del fuoco hanno dichiarato inagibile l'abitazione che era l'unico punto di riferimento per lo sfortunato signore. Le Istituzioni era ora che facciano la loro parte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sua casa brucia di notte ma si salva perchè era a dormire da un amico

FrosinoneToday è in caricamento