Cronaca

Cassinate, finta badante di un disabile, ma vera ladra fa sparire 14 mila euro da un conto corrente

La ragazza ha approfittato dell’assenza dell’anziano ricoverato in ospedale per rubare i soldi dal conto della coppietta di anziani

Altro che amica di famiglia e badante di un’anziano una 34enne di Arce, nel sud della provincia di Frosinone, si è trasformata in una vera e propria ladra riuscendo a rubare sul conto corrente postale della malcapitata la bella cifra di 14 mila euro.

Questo quanto scoperto a San Giovanni Incarico dai carabinieri della locale Stazione che hanno deferito in stato di libertà per “furto e indebito utilizzo” una 34enne di Arce. Dopo la denuncia per presunta clonazione presentata da un 69enne di Isoletta d’Arce che aveva scoperto un ammanco sul proprio libretto postale della cospicua somma di euro 14.000 avvenuto nel 2019 durante i suoi periodi di ricovero in ospedale per problemi di salute.

Altro che amica di famiglia

I carabinieri hanno accertato che l’indagata, in qualità di amica di famiglia prestava anche assistenza alla moglie del denunciante, portatrice di handicap, approfittando della fiducia dei coniugi e dei lunghi periodi di assenza dell’uomo, in più occasioni aveva sottratto la carta bancoposta collegata al libretto ed aveva effettuato prelievi in bancomat di diversi Comuni essendo a conoscenza del codice pin, per poi riporla una volta utilizzata.

I Carabinieri, grazie alla comparazione delle celle agganciate dal cellulare della donna con gli orari in cui sono stati effettuati i prelievi, sono riusciti a dimostrare la reità della 34enne la quale, messa alle strette, ha ammesso la sua colpevolezza precisando di averlo fatto a causa di problemi economici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassinate, finta badante di un disabile, ma vera ladra fa sparire 14 mila euro da un conto corrente

FrosinoneToday è in caricamento