Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Cassinate, minaccia di morte un operaio e gli estorce 2600 euro

Dopo la denuncia sono intervenuti i carabinieri che sono riusciti ad incastrarlo mentre incassava ulteriori 200 euro

Foto di archivio

Prima lo avvicina e poi lo minaccia di morte per cercare di farsi dare una cospicua somma di denaro. Questa la disavventura capitata, nelle ore scorse, ad un operaio residente nel sud della provincia di Frosinone. Nella serata di ieri, infatti, a Colfelice i Carabinieri della Stazione di Arce hanno tratto in arresto in flagranza di reato per estorsione, un 65enne del luogo, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio.

L’uomo, dopo aver avvicinato un operaio 42enne di Roccasecca, con la promessa di far archiviare un procedimento penale instaurato nei suoi confronti presso la Procura di Cassino, circostanza tra l’altro non veritiera, è riuscito a farsi consegnare dietro minacce, anche di morte, la somma totale di  2.600 euro.

Ieri però, all’ennesima richiesta di denaro, la vittima si è rivolto ai Carabinieri di Arce che, coadiuvati dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo, hanno organizzato uno specifico servizio che ha permesso di arrestare il 65enne mentre riceveva la somma di 200 euro. Come disposto dall’Autorità giudiziaria l’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Isernia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassinate, minaccia di morte un operaio e gli estorce 2600 euro

FrosinoneToday è in caricamento