rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Due tragedie in poche ore, la Ciociaria piange Gabriele Battista e Manuel Pasquini

Il primo, residente ad Arpino di ventinove anni, è stato stroncato da un malore in un appartamento di Pordenone, dove lavorava. Il secondo, di 43 anni, operaio, è stato trovato morto nella sua abitazione di Belmonte Castello

Due malori fatali che non hanno lasciato scampo a giovani vite. A morire a soli ventinove anni è stato Gabriele Battista, ex operaio Fca orginario di Arpino che da qualche tempo, per motivi di lavoro, si era trasferito a Pordenone, in Friuli. Qui, ieri mattina, a trovarlo privo di vita nel suo appartamento, è stato un collega di lavoro insospettito dal suo silenzio e dall'assenza. Gabriele è stato trovato ancora a letto. Molto probabilmente stroncato da un arresto cardiocircolatorio anche se la Procura di Pordenone ha disposto che vengano effettuato l'esame autoptico

La tragedia nel Cassinate

Qualche ora dopo a Belmonte Castello, nel Cassinate, ha essere trovato morto è stato Manuel Pasquini, 43 anni, volontario della Protezione Civile e nativo di Vicalvi. In questo caso sono anche intervenuti i carabinieri della Compagnia di Cassino. L'uomo non rispondeva la telefono e per questo i familiari hanno dato l'allarme. La salma è stata trasferita al 'Santa Scolastica' di Cassino dove, anche in questo caso, verrà effettuata l'autopsia. 

Il dolore dei familiari

Due morti premature che hanno segnato profondamente le comunità di Isola del Liri, Arpino, Anitrella, Belmonte Castello, Vicalvi, Alvito e Cassino dove Gabriele Battista e Manuel Pasquini avevano amici e parenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due tragedie in poche ore, la Ciociaria piange Gabriele Battista e Manuel Pasquini

FrosinoneToday è in caricamento