Cassinate, continuavano a tener aperto il loro ristorante nonostante il divieto

I due anziani gestori sono stati multati con una sanzione di 5000 euro dai carabinieri

Foto di archivio

Con alle spalle diversi abusi edilizi accertati e con il divieto di aprire i battenti, continuavano a lavorare nel loro ristorante. Per questo motivo due anziani coniugi di 69 anni di Arce nel sud della provincia di Frosinone sono stati multati con una pesante sanzione di 5000 euro.

Il tutto è stato scoperto nelle ore scorse dai carabinieri della locale stazione nell’ambito di un controllo amministrativo agli esercizi pubblici ubicati nel territorio di competenza. I due titolari quasi 70enne del ristorante sono stati denunciati poiché resisi responsabili “dell’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”.

Nello specifico, i militari hanno accertato  che i due  coniugi, continuavano a lavorare nonostante  fosse stata emessa  nei loro confronti, dal Comune di Arce, l’ordinanza di chiusura dell’esercizio, disposta a seguito di accertati  abusi edilizi che hanno riguardato parte della struttura nella quale si svolge l’attività di ristorazione. Inoltre, nei loro confronti, è stata anche contestata la sanzione amministrativa di € 5.000 per aver condotto l’attività di somministrazione di alimenti e bevande senza la prescritta autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento