Lite a colpi di coltello nei pressi delle terme Varroniane, un nord africano ferito al fianco

Il 'duello' sarebbe avvenuto per motivi personali. A sferrare i due fendenti è stato coetaneo egiziano che è stato arrestato dalla Polizia

Una lite tra stranieri in via delle terme Varroniane a Cassino è finita a colpi di lama. Ad avere la peggio un ghanese di venti anni che è stato colpito al fianco. Ad aggredirlo un egiziano di ventiquattro anni che dopo essere stato fermato dalla Polizia è stato arrestato con l'accusa di lesioni gravi e personali. Il ferito è stato trasportato in codice rosso al 'Santa Scolastica'. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Carlo Bianchi.

La ricostruzione

I due stranieri hanno iniziato a discutere, per futili motivi, in un appartamento situato in via delle terme Varroniane, poco distante dalla stazione ferroviaria. Poi l'alterco, sempre più acceso, si è spostato in strada dove, secondo quanto riferito dai testimoni che hanno poi dato l'allarme, il giovane ghanese è stato colpito da due coltellate al fianco dall'egiziano. Prima i soccorsi da parte dell'Ares 118 e l'arrivo in ospedale dove il ferito è stato giudicato guaribile in una decine di giorni, poi il sostituto procuratore Emanuele De Franco, ha disposto l'arresto dell'aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento