Cassino, accusato del furto di due orologi: giovane funzionario assolto

Gli oggetti, sono spariti da un appartamento, erano di grande valore. A scagionare l'indagato che rischiava una pena di quasi due anni è stato l'avvocato-detective Sandro Salera che ha raccolto prove e testimonianze che hanno 'blindato' l'alibi del quarantenne

L'avvocato Salera

E' stato scagionato grazie alle indagini parallele svolte dal suo avvocato che ha indossato i panni del detective. Un funzionario di quarant'anni residente a Cassino accusato del furto di due costosissimi orologi è stato assolto con formula piena. Il pubblico ministero nella sua requisitoria aveva chiesto la condanna dell'imputato ad un anno e sei mesi di reclusione. 

I fatti

E' il 5 gennaio del 2014 quando da un appartamento nel centro di Cassino, al momento senza nessuno in casa, spariscono due orologi di grande valore. Un furto inspiegabile visto che non ci sono segni di effrazione. Gli investigatori della Polizia di Stato allertati dai padroni di casa deducono che il ladro possa essere passato da balcone. Per questo le attenzioni si concentrano sul dirimpettaio dei derubati, un giovane funzionario che giura e spergiura di essere innocente. Il primo a credere all'indagato è stato il suo legale di fiducia, l'avvocato Sandro Salera che decide di svolgere indagini parallele e attraverso l'utilizzo dei social e numerose testimonianze scopre che nell'ora in cui sarebbe avvenuto il furto, il suo cliente e quindi l'indagato era in tutt'altro luogo. Stava partecipando ai festeggiamenti della tradizionale Pasquetta dell'Epifania che prevede un lungo tour tra le vie del centro e nelle periferie e che ha inizio nel primo pomeriggio. 

Le prove

A suffragare la tesi del legale è anche l'assenza dei due orologi dall'abitazione del presunto ladro. I poliziotti, infatti, nel corso di una perquisizione disposta dal magistrato non hanno trovato traccia della presunta refurtiva. Nonostante tutto l'uomo è finito sotto processo. Oggi il presidente del collegio penale del tribunale di Cassino, accogliendo la tesi del suo avvocato, ha assolto il funzionario per non aver commesso il fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento