Cassino, con l'auto contromano in pieno centro e con mezzo chilo di droga sotto al sedile

La macchina con i tre a bordo e contromano è stata intercettata e bloccata in tempo dai carabinieri prima che si scontrasse con chi ignaro del pericolo procedeva nella giusta direzione

Contromano lungo Corso della Repubblica in piene centro a Cassino e con mezzo chilo di droga nascosto nella macchina. A bloccare tre giovani, uno residente a Cassino e due a Nepi, sono stati i carabinieri del capitano Ivan Mastromanno impegnati in un servizio di prevenzione e controllo. La macchina con i tre a bordo e contromano è stata intercettata e bloccata in tempo prima che si scontrasse con chi ignaro del pericolo procedeva nella giusta direzione. Una volta bloccata la vettura i militari del Norm hanno proceduto alla perquisizione dell'abitacolo e trovato mezzo chilo di hashish nascosto sotto un sedile. Per i tre è immediatamente scattato l'arresto. 

La folle corsa

L'auto transitava contromano sul Corso della Repubblica e per questo i carabinieri hanno intimato l’alt a D.M., conducente 21enne residente a Nepi in provincia di Viterbo, che al fine di eludere un approfondito controllo consegnava spontaneamente agli operanti un contenitore in plastica contenente circa 1 grammo di hashish e circa grammi 0,50 di marijuana. I Carabinieri inoltre notavano che all’interno dell’autovettura era presente anche A.M 21enne di Cassino, già noto ed A.A.K.L. 21enne nato in Togo ma residente a Nepi.

La perquisizione

La perquisizione più approfondita ha consentito di rinvenire all'interno della vettura una busta in plastica contenente 500 grammi di marijuana tritata e 5 bustine in plastica contenente residui la stessa sostanza. Inoltre la successiva perquisizione estesa presso le abitazioni dei tre giovani anche con l’ausilio dei Carabinieri della Compagnia di Civita Castellana permetteva di rinvenire, presso l’abitazione del 21enne italiano residente a Nepi, un altro modico quantitativo di “hashish”. Inevitabile l'arresto per tutti e tre. Il 21enne di Cassino ha ottenuto il beneficio degli domiciliari, mentre gli altri due giovani residenti a Nepi sono stati trasferiti nel carcere di via Sferracavalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento