Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Cassino

Sotto processo per falsa testimonianza, assolto il papà del calciatore Ogbonna

L'uomo che vive e lavora a Cassino, secondo i giudici non avrebbe riferito nel corso di un'udienza, le stesse cose dichiarate alla Polizia nell'ambito di un'indagine per estorsione

È passato da testimone ad imputato perché non avrebbe detto la verità nel corso di un processo per estorsione. La vicissitudine giudiziaria che ha visto coinvolto Nnamdi Ogbonna, padre del calciatore Angelo, si è conclusa con un'assoluzione con formula piena.

I fatti risalgono al 2014 quando il professionista si trova ad assistere ad una lite tra due persone. Alla richiesta dei motivi di tanta rabbia, avanzata ad uno dei protagonisti, il signor Ogbonna si sente rispondere: pretendeva del danaro.

Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile e Nnamdi Ogbonna viene ascoltato come testimone. Nel corso del processo, quando viene ascoltato dal giudice, il 67enne avrebbe ricordato cose diverse. Un atteggiamento che ha indotto il magistrato ad inviare gli atti in Procura per falsa testimonianza.

Il legale di fiducia dell'imputato, l'avvocato Francesco Malafronte, ha invece dimostrato che le dichiarazioni rilasciate in aula dall'assistito, non erano né pertinenti né rilevanti. Il dottor Gioia ha quindi assolto l'uomo con formula piena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto processo per falsa testimonianza, assolto il papà del calciatore Ogbonna

FrosinoneToday è in caricamento