Cassino, borsa sospetta davanti al Tribunale: artificieri in azione. Era un falso allarme

La valigetta è stata trovata davanti la porta laterale della Procura. Sul posto carabinieri e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino. Interdetto l'accesso a piazza Labriola

I carabinieri in piazza Labriola mentre effettuano un sopralluogo

Una borsa sospetta è stata posizionata davanti l'ingresso laterale del tribunale di Cassino. Nei pressi della porta in uso al personale della Procura. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Cassino ed i Vigili del Fuoco. Sono in arrivo gli artificieri da Roma e l'intera piazza Labriola è stata interdetta al transito.

La ricostruzione

A dare l'allarme un cittadino che ha notato un trolley posizionato su una delle panchine presenti nell'area antistante il palazzo di Giustizia. I carabinieri del Nucleo Aliquota Radiomobile hanno quindi chiesto l'intervento degli artificieri che poco dopo le 21 hanno fatto brillare l'oggetto. Tutto è tornato alla normalità e la piazza è stata riaperta. Sul posto anche il capitano Ivan Mastromanno, comandante della Compagnia di Cassino. Saranno ora gli investigatori a far chiarezza sul motivo per qui la valigia è stata posizionata in quel preciso punto.

Il precedente

L'area nei mesi passati era stata oggetto di un atto vandalico perpetrato da bande criminali che si contendevano la piazza. Nei giorni antecedenti il Natale del 2016 erano state trovate scritte con la vernice spray riportanti la sigla numerica 777 in uso nel linguaggio della malavita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento