Sbanda e finisce con la macchina nel fiume Rapido (esclusiva video)

Lo spettacolare incidente è avvenuto a Cassino in via Madonna di Loreto nel tratto che costeggia la pista ciclabile. Un ventenne a bordo di una Citroen è salvo per miracolo

La macchina nel fiume

E' finito con la sua Citroen nel fiume Rapido e nonostante il 'volo' è riuscito a uscire indenne dalla macchina. Protagonista dello spettacolare incidente avvenuto in via Lungofiume Madonna di Loreto, nel tratto che costeggia la pista ciclabile, tra via Sferracavalli e l'ospedale 'Santa Scolastica', è stato un ventenne. 

La ricostruzione

A salvare il conducente, classe 1998 e residente a Cassino, è stato il titolare dell'autofficina Centofante, situata poco distante. Ha sentito un gran fracasso ed immediatamente ha compreso quanto accaduto ed ha dato l'allarme. In pochi istanti sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino, un'ambulanza dell'Ares 118 e la Polizia.

Il precedente

La strada, pericolosa, insidiosa e impraticabile, negli anni passati è stata teatro di drammatici incidenti stradali provocati dalla mancanza di barriere che separano la strada dal fiume e dall'assenza di pubblica illuminazione. Una decina di anni fa poco lontano dal punto dell'incidente ha perso la vita un giovane che finì con la macchina nel fiume.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Corruzione e truffa con gli immigrati, 18 misure cautelari e 25 indagati. I dettagli dell'operazione

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento