Cassino, ecco come non pagava l’acqua in un appartamento Ater

Una inquilina aveva escogitato un metodo molto ingegnoso per non far “muove” il suo contatore

Aveva escogitato un metodo molto ingegnoso per non pagare il servizio idrico nella sua abitazione Ater nel complesso periferico a Cassino. In effetti, i carabinieri della locale stazione nel corso di un controllo effettuato unitamente al responsabile dell’area sud dell’azienda idrica ACEA ATO 5, hanno accertato che il contatore dell’acqua che serviva l’abitazione della donna era privo del sigillo.

Il tronchetto

Nonché hanno rilevato la presenza di un tubo a forma di “tronchetto” posto, prima del contatore, tra la rete idrica e la condotta di alimentazione dell’abitazione, dalla quale prelevava illegittimamente l’acqua potabile. Il danno, che la donna ha causato all’azienda di distribuzione idrica potabile, al momento, non è quantificabile.

(foto di archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento