rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Cassino

Cassino, trasferito a Roma il 18enne accoltellato sabato sera da due coetanei poi arrestati

Le sue condizioni sono peggiorate a causa di una lesione al padiglione auricolare e di un trauma all'addome ed i medici del 'Santa Scolastica' hanno disposto il ricovero presso l'attrezzato policlinico 'Umberto Primo'.

Le sue condizioni fisiche peggiorate al punto di essere necessario il trasferimento. Il diciottenne di San Giorgio a Liri accoltellato nella serata di sabato da due coetanei in via Virgilio a Cassino (Frosinone) è ora ricoverato presso il policlinico 'Umberto Primo' di Roma.

E' arrivato nella Capitale in elicottero dopo che nella giornata di domenica i medici del 'Santa Scolastica' che lo tenevano sotto osservazione, si son accorti che il giovane aveva un ematoma all'altezza del paglione auricolare che si è rotto. Quasi certamente prima di essere accoltellato dai due giovani di 18 e 19 anni poi arrestati, è stato anche picchiato. A conferma di ciò anche un forte trauma addominale oltre che alle lesioni da arma da taglio su parte della pancia e del volto. 

Nella tarda serata di sabato la vittima è stata aggredita da due conoscenti che risiedono anch'essi a San Giorgio a Liri. La lite per la proprietà di un cane si è presto trasformata in un pestaggio selvaggio che ha lasciato a terra il ragazzo di origini brasiliane ma residente in Italia da anni. 

A dare l'allarme i residenti della tranquillissima via Virgilio che sono stati messi in allerta dalle grida di aiuto del ferito. L'immediato intervento dei Carabinieri ha consentito di bloccare in brevissimo tempo i due che si erano dati alla fuga. Sono stati arrestati con l'accusa di tentato omicidio, rapina e lesioni personali gravi. Uno dei due arrestati è difeso dall'avvocato Emanuele Carbone. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, trasferito a Roma il 18enne accoltellato sabato sera da due coetanei poi arrestati

FrosinoneToday è in caricamento