Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Cassino, non rispettano la 'zona rossa', dieci persone multate dai Carabinieri

Un servizio di prevenzione e controllo imponente quello disposto dall'Arma sull'intero territorio. Posti di blocco anche nelle zone di montagna e lungo le strade periferiche

La Compagnia Carabinieri di Cassino ha intensificato e predisposto su tutto il territorio di propria competenza servizi finalizzati al contrasto dei reati in genere ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti nonché al rispetto del vigente DPCM in materia COVID-19.

Nel corso di tali attività durante questo fine settimana, i militari del Reparto hanno: denunciato in stato di libertà due persone, elevato 10 sanzioni amministrative in materia Covid-19 e contestato 2 segnalazioni amministrativa in materia di stupefacenti. I militari della Stazione di Sant'Elia, coadiuvati da personale della dipendente Sezione Operativa e del Nucleo Cinofili di Santa Maria Galeria di Roma, deferivano in stato di libertà per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, una 34enne, del posto, censita per analoghi reati. La stessa nel corso di una perquisizione domiciliare, veniva trovata in possesso di 10 porzioni di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, già confezionata e pronta per la cessione. Inoltre è stata multata una persona alla guida della propria autovettura mentre si aggirava per le vie del centro abitato, senza fornire giustificato motivo della sua presenza, in violazione del  divieto di spostamento dall’interno dal proprio comune di residenza.

I militari di Sant'Apollinare a conclusione di accertamenti, deferivano in stato di libertà per “guida sotto l’effetto da sostanze stupefacenti” un 20enne, residente nel cassinate. Lo stesso coinvolto in un sinistro stradale e sottoposto ad accertamenti presso l’ospedale di Cassino, risultava positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi.

I militari di Picinisco sanzionavano amministrativamente in violazione dell'art. 4 d.l. 19/2020 (conv. L.34/2020 e art. 2 D.L. 33/2020 conv. L.74/2020), un uomo e una donna, residenti nl cassinate, controllati a bordo di un’autovettura mentre stavano dirigendosi presso una località montuosa del posto. I due non fornivano giustificazioni valide circa la loro presenza. Sempre gli stessi militari, in Atina, elevavano analoga sanzione amministrativa nei confronti di una persona che controllato alla guida della propria autovettura dichiarava di essersi recato in un comune limitrofo per fare visita ad un amico.

I militari della stazione di Cassino sanzionavano amministrativamente due persone residenti in comuni del Cassinate, i quali controllati mentre si aggiravano a piedi in centro non erano in grado di fornire  giustificazioni valide circa la  loro presenza, in violazione al divieto di spostamento dal proprio comune di residenza.

I militari della Stazione di Sant’Elia Fiumerapido, in piazza Del Foco, sanzionavano amministrativamente in violazione dell'art. 4 d.l. 19/2020 (conv. L.34/2020 e art. 2 D.L. 33/2020 conv. L.74/2020), tre persone del luogo che, in violazione alle prescrizioni imposte, venivano controllate mentre stavano tranquillamente consumando bevande alcoliche.

I militari della Stazione di Piedimonte sanzionavano amministrativamente una persona del luogo controllata nei pressi di un bar sito nella Piazza principale  mentre consumava una bevanda alcolica, in violazione delle prescrizioni imposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, non rispettano la 'zona rossa', dieci persone multate dai Carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento