Perde l'autobus e prende a calci e pugni un controllore: 19enne egiziano denunciato

Il giovane lo ha aggredito senza alcuna ragione, poi ha danneggiato lo specchietto retrovisore esterno di un pullman in sosta

Perde l'autobus e prende a calci e pugni il controllore al quale poco prima aveva chiesto l'orario di partenza del pullman Cotral ormai andato via. Non contento ha danneggiato uno dei mezzi in sosta. Autore dell'episodio di violenza avvenuto ieri mattina a Cassino è un ragazzo di 19 anni, cittadino senza fissa dimora, già censito per reati analoghi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danneggiamento e violenza

Il giovane si era recato presso il capolinea Cotral, qui aveva chiesto informazioni ad un controllore circa l'orario di partenza di un pullman ed alla sua risposta che il mezzo era già partito, senza alcun motivo, lo ha aggredito con calci e pugni, danneggiando successivamente anche il vetro dello specchietto retrovisore esterno di un pullman in sosta di proprietà della predetta società. L’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di rintracciare il giovane nelle immediate vicinanze. Una volta espletate formalità di rito il 19enne è stato denunciato in stato di libertà con l'accusa di “danneggiamento aggravato e violenza ad un incaricato di pubblico servizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento