rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Cassino

Cassino, inghiotte eroina per non farsi arrestare ma viene scoperto dal capitano Mastromanno

L'intuito dell'ufficiale ha consentito ai carabinieri di smantellare una banda di spacciatori composta da 12 italiani. Per quell'operazione il comandante della compagnia ha ricevuto un encomio

Ha salvato la vita ad uno spacciatore che aveva inghiottito decine di palline di eroina ma da quel gesto è partita l'indagine 'Appio Claudio' che ha consentito di arrestare 12 persone, tutte italiane, e residenti a Fondi.

L'inchiesta

Un'indagine portata avanti dal capitano Ivan Mastromanno, oggi comandante della compagnia di Cassino ma due anni fa tenente presso la tenenza della cittadina pontina. Per quell'importante retata antidroga, il comandante Mastromanno, durante la festa dei Carabinieri che si è svolta a Frosinone ha ricevuto un encomio. 

L'encomio

Comandante di tenenza, dando prova di elevata professionalità e assoluta dedizione, dirigeva e coordinava, partecipandovi personalmente, complessa indagine che consentiva di disarticolare due sodalizi criminali, cooperanti tra di loro, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 12 persone, la denuncia in stato di libertà di ulteriori 4 sodali e il sequestro di droga di diverso genere, nonché di materiale vario comprovante l’illecita attività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, inghiotte eroina per non farsi arrestare ma viene scoperto dal capitano Mastromanno

FrosinoneToday è in caricamento