Cassino, scritte oltraggiose contro le vittime delle Foibe

Muri imbrattati nel centro della città. Due le frasi deliranti individuate dai Carabinieri che hanno avviato le indagini

Due scritte a sfondo razziale in pieno centro a Cassino, nel sud della provincia di Frosinone. La prima, inneggiante all'eccidio delle Foibe è stata individuata dai Carabinieri in via Tommaso Campanella. La seconda è spuntata qualche ora dopo in via Savastano. A seguire la vicenda i carabinieri della Compagnia di Cassino coordinati dal capitano Ivan Mastromanno.

Il rammarico di Picano

"Condanno fortemente il gesto deprecabile compiuto ai danni dei martiri delle foibe in via Campanella a Cassino - spiega l'avvocato Gabriele Picano, vicepresidente provinciale di Fratelli d’Italia -. La scritta sul muro offende la memoria degli italiani vittime delle azioni omicide del generale Tito. Non si può dimenticare quanto accaduto.Cassino si è sempre contraddistinta come la Città della tolleranza e del dialogo e queste azioni infangano la coscienza di ognuno di noi. Spero che le forze dell’ordine baluardo di legalità possano individuare quanto prima il responsabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento