Cassino, il sindaco Carlo Maria D'Alessandro in Procura

Il primo cittadino ha spontaneamente chiesto di essere interrogato alla presenza del suo legale, l'avvocato Sandro Salera, in merito alle indagini che la magistratura sta portando avanti dopo la denuncia presentata dall'ex sindaco Petrarcone per un presunto reato di falso

Il sindaco D'Alessandro che fa il suo ingresso in Procura

Ha salito le scale della Procura accompagnato dai suoi legali di fiducia. Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro, ha chiesto di essere interrogato dal magistrato che, lo scorso mese di febbraio, lo ha iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di 'Falso in atto pubblico'. Il primo cittadino, accompagnato dall'avvocato Sandro Salera e dall'avvocato Alessandra Salera, carte alla mano, ha voluto spiegare la sua posizione in merito alla vicenda 'Forum della ricerca'.

La ricostruzione

L'inchiesta avanti dal sostituto procuratore Chiara D'Orefice e dal procuratore capo Luciano D'Emmanuele, ha preso il via dopo una circostanziata denuncia presentata dai due consiglieri di opposizione: l'ex sindaco Giuseppe Golini Petrarcone ed Enzo Salera. Secondo quanto denunciato dai tre, il sindaco potrebbe aver aver falsamente attestato in una delibera di giunta del 2017, riguardante l'avvio per le procedure di riconoscimento di debiti fuori bilancio con la ditta Cogeco, che tutto fosse in regola.

La dichiarazione

“Si tratta di una questione risalente al 2011-2012 - ha spiegato il primo cittadino -  quindi di alcuni anni fa, che si è conclusa con una ordinanza di un giudice nel 2016 che ha stabilito che il comune dovesse essere condannato a pagare una somma ad una società che aveva eseguito dei lavori. Parliamo di un adempimento obbligatorio da parte del sottoscritto come responsabile di tutta la giunta comunale aver proceduto al riconoscimento di questo debito fuori bilancio fatto da chi mi ha preceduto. Ovviamente mi difenderò come giusto che sia nelle sede opportune, anche perché ho una grandissima fiducia nella magistratura avendo collaborato con essa anche quando svolgevo un’attività diversa da quella da Sindaco. E’ compito di un sindaco amministrare con trasparenza e comunicare ai cittadini tutto ciò che accade all’interno dell’attività amministrativa”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento