Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cassino

Cassino, investono e prendono a pugni un uomo per rapinarlo, arrestati

I Carabinieri del Norm hanno rintracciato l'uomo e la donna che l'altra sera in viale Pertini, hanno picchiato selvaggiamente, dopo averlo derubato, un ventiquattrenne

Lo hanno investito, preso a pugni e poi rapinato di venti euro. Un ventiquattrenne egiziano, l'altra sera, in viale Pertini, è rimasto vittima di un incredibile episodio di violenza. A dare un nome ed un volto ai due rapinatori sono stati gli investigatori del Norm della Compagnia di Cassino. I militari del capitano Ivan Mastromanno e del tenente Massimo Di Mario, con un'indagine lampo sono riusciti a dare un nome ed un volto alla coppia diabolica composta da una donna di 38 anni e da un uomo, un tunisino di 47 anni.

Il fatto

A chiedere l'intervento dei carabinieri sono stati alcuni passanti che hanno prestato soccorso ad un 24enne di nazionalità egiziana, residente nella Città Martire, che era stato trovato a terra, in via Pertini, sanguinante. Lo stesso ha raccontato ai carabinieri di essere stato prima investito da un’autovettura e successivamente preso a pugni e rapinato della somma di 20 euro da un cittadino extracomunitario viaggiante a bordo di una utilitaria condotta da una donna. La vittima veniva soccorsa e trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove veniva riscontrata affetta da “trauma del volto e contusione multiple” e giudicata guaribile in dieci giorni.

Le indagini

Immediatamente sono state avviate le ricerche che hanno consentito ai carabinieri di fare un'altra scoperta: l'utilitaria che aveva investito il 24 enne, successivamente aveva tamponato un’altra autovettura parcheggiata in piazza Vigili del Fuoco. Gli occupanti si erano dati alla fuga, a piedi, per le strade adiacenti. Nei pressi del cimitero comunale la 38enne è stata che veniva riconosciuta dal 24enne egiziano come la conducente dell’autovettura che poco prima lo aveva investito e che successivamente, dopo averlo rapinato, si era data alla fuga unitamente a un complice. La donna è stata immediatamente arrestata e sottoposta al regime degli arresti domiciliari. Nelle ore successive è stato rintracciato e arrestato presso l’abitazione di un noto pregiudicato del posto, ove aveva trovato rifugio, il complice tunisino. L'uomo è stato in rinchiuso nel carcere di Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, investono e prendono a pugni un uomo per rapinarlo, arrestati

FrosinoneToday è in caricamento