Cassino, investono e prendono a pugni un uomo per rapinarlo, arrestati

I Carabinieri del Norm hanno rintracciato l'uomo e la donna che l'altra sera in viale Pertini, hanno picchiato selvaggiamente, dopo averlo derubato, un ventiquattrenne

Lo hanno investito, preso a pugni e poi rapinato di venti euro. Un ventiquattrenne egiziano, l'altra sera, in viale Pertini, è rimasto vittima di un incredibile episodio di violenza. A dare un nome ed un volto ai due rapinatori sono stati gli investigatori del Norm della Compagnia di Cassino. I militari del capitano Ivan Mastromanno e del tenente Massimo Di Mario, con un'indagine lampo sono riusciti a dare un nome ed un volto alla coppia diabolica composta da una donna di 38 anni e da un uomo, un tunisino di 47 anni.

Il fatto

A chiedere l'intervento dei carabinieri sono stati alcuni passanti che hanno prestato soccorso ad un 24enne di nazionalità egiziana, residente nella Città Martire, che era stato trovato a terra, in via Pertini, sanguinante. Lo stesso ha raccontato ai carabinieri di essere stato prima investito da un’autovettura e successivamente preso a pugni e rapinato della somma di 20 euro da un cittadino extracomunitario viaggiante a bordo di una utilitaria condotta da una donna. La vittima veniva soccorsa e trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove veniva riscontrata affetta da “trauma del volto e contusione multiple” e giudicata guaribile in dieci giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Immediatamente sono state avviate le ricerche che hanno consentito ai carabinieri di fare un'altra scoperta: l'utilitaria che aveva investito il 24 enne, successivamente aveva tamponato un’altra autovettura parcheggiata in piazza Vigili del Fuoco. Gli occupanti si erano dati alla fuga, a piedi, per le strade adiacenti. Nei pressi del cimitero comunale la 38enne è stata che veniva riconosciuta dal 24enne egiziano come la conducente dell’autovettura che poco prima lo aveva investito e che successivamente, dopo averlo rapinato, si era data alla fuga unitamente a un complice. La donna è stata immediatamente arrestata e sottoposta al regime degli arresti domiciliari. Nelle ore successive è stato rintracciato e arrestato presso l’abitazione di un noto pregiudicato del posto, ove aveva trovato rifugio, il complice tunisino. L'uomo è stato in rinchiuso nel carcere di Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento