Cassino, due stranieri litigano, spunta un'arma ed uno rimane ferito

L'uomo di origine egiziana è stato portato in ospedale con una ferita da taglio sul braccio

Un litigio tra due egiziani che gestiscono un'attività commerciale è terminato con una corsa in ospedale. L'episodio di cronaca è avvenuto poco dopo pranzo in pieno centro urbano a Cassino (Frosinone) in via Garigliano. Da quello che si apprende dalle prime ricostruzioni da un diverbio acceso si sarebbe passati al mani e sarebbe spuntato un coltello che ha ferito ad un braccio uno dei due venditori. Anche se in questi minuti si sta facendo la strada che l'uomo avrebbe inscenato il tutto, con tanto di taglio sul braccio, per costringere il titolare dell'attività commerciale ad assumerlo.

L'arrivo dei soccorsi

Sul posto gli operatori del 118 che hanno caricato l'uomo sull'ambulanza per portarlo in ospedale ed i carabinieri della sezione operativa (Compagnia di Cassino) che stanno indagando per capire cosi sia avvenuto con precisione. Inoltre, l'uomo ricoverato in ospedale con una prognosi di 8 giorni si sarebbe reso irreperibile. 

Il ritrovamento del coltello e le bugie alle forze dell'ordine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento