Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Cassino

Abusi sessuali su una bimba di nove anni, pesante condanna

Un operaio residente a Cassino si è visto confermare dalla Corte d'Appello di Roma la pena di quattro anni inflitta nel processo di primo grado

Una condanna a quattro anni di carcere per aver molestato una bimba di nove anni. La Corte d'Appello di Roma, l'altra mattina, ha confermato la pena che, nel processo di primo grado, i giudici di Cassino avevano inflitto ad un operaio accusato di violenza sessuale su un minore tutelata dagli avvocati Alessandra Salera e Santino Fella.

La denuncia

Una storia triste che è emersa dopo che la madre della bimba, una donna che lavorava per conto dell'imputato, si era resa conto che qualcosa era accaduto in sua assenza. La piccola, infatti, aveva iniziato a manifestare atteggiamenti aggressivi e soprattutto molto discinti per la sua età. A quel punto la madre, che svolgeva l'attività di collaboratrice domestica in casa dell'uomo, ha deciso di interpellare una psicologa infantile che poi le ha consigliato di sporgere denuncia.

Le indagini

Le successive indagini svolte dai carabinieri hanno confermato i sospetti della donna. A molestare la bimba era stato il datore di lavoro. I giudici della sezione penale della Corte d'Appello, accogliendo la tesi difensiva esposta dall'avvocato Alessandra Salera, ha confermato la sentenza a quattro anni di reclusione che il presidente della sezione penale di Cassino, la dottoressa Donatella Perna, aveva inflitto all'operaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali su una bimba di nove anni, pesante condanna

FrosinoneToday è in caricamento