Cassino, spacciavano cocaina a casa, marito e moglie in manette

I carabinieri hanno bloccato i due dopo una lunga serie di appostamenti. In serata controlli con i cani anti-droga piazza Labriola, l'area retrostante il palazzo comunale e le vie parallele a Corso della Repubblica.

I controlli dei carabinieri a Cassino

Spacciavano cocaina in casa e soprattutto nel fine settimana. Ad incastrare marito e moglie, italiani e residenti a Cassino, sono stati i carabinieri della Compagnia che da settimane tenevano sotto controllo la loro abitazione situata nel centro cittadino. Ieri sera il blitz con la presenza di due militari in borghese lungo la rampa delle scale. L'ennesimo cliente una volta uscito dall'appartamento non ha potuto negare l'evidenza. La perquisizione in casa ha consentito ai militari del capitano Ivan Mastromanno di trovare 28 grammi di cocaina divisa in tre dosi, un bilancino di precisione e tremila euro in contanti. La coppia è stata arrestata ma ha ottenuto i domiciliari. Difesi dagli avvocati Emanuele Carbone e Mariano Giuliano nella giornata di lunedì 15 gennaio saranno interrogati dal Gip per la convalida del fermo.

I controlli a tappeto con cani antidroga

Nella stessa serata di venerdì poi in piazza Labriola e lungo le vie del centro sono stati effettuati, con l'ausilio dei cani antidroga del Reparto Unità Cinofila di Ponte Galeria, decine di controlli nei luoghi solitamente frequentati da tossicodipendenti e spacciatori ed in particolare la villa comunale, il tratto pedonale che costeggia il fiume Gari. Nell’ambito dello stesso servizio i Carabinieri della Stazione di Cassino, con l’ausilio di personale del NAS di Latina procedevano al controllo di due attività di ristorazione, situate in pieno centro e trovate in regola.

I dati

L’intera attività di monitoraggio e prevenzione ha consentito di controllare 37 persone, sospettate di fare uso di detta sostanza e nei cui confronti si stanno svolgendo opportune verifiche; effettuare 3 perquisizioni domiciliari e 4 personali; fermare autovetture ed elevare 4 contravvenzioni al Codice della Strada;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento