Cronaca Cassino

Completamente sbronza a soli 13 anni, ragazzina finisce in ospedale

E' accaduto nella tarda serata di sabato in pieno centro a Cassino. Soccorsa all personale dell'Ares 118 aveva il tasso alcolemico ben oltre la norma anche per un adulto, Sfiorato il coma etilico. Indagano i Carabinieri

Svenuta a terra, senza dar segni di vita fino al punto da far temere il peggio. E' stata salvata al pronto soccorso di Cassino (Frosinone) una ragazzina di soli tredici anni che sabato notte si è ubriacata in piazza Labriola. 

L'allarme è scattato poco prima della mezzanotte quando giovanissima, residente a Cassino, in compagnia di amici, ha perso i sensi. In pochi istanti è scoppiato il panico e in molti hanno allertato i soccorsi. Quando il personale dell'Ares 118 è arrivato sul posto ci ha messo poco a capire che la ragazzina era ubriaca. Il test del tasso alcolemico al quale è stata sottoposta in ospedale ha confermato i sospetti. 

Sulla vicenda stanno ora indagando i Carabinieri della Compagnia di Cassino: gli uomini del capitano Scolaro e del tenente Giorgione che attraverso testimonianze e la visione delle telecamere di videosorveglianza, stanno cercando risalite a quale eventuale attività commerciale possa aver venduto alcol al gruppo di ragazzini.

L'appello di Forza Italia Cassino

Il Coordinamento provinciale FI lancia l'allarme dopo il recente caso della tredicenne di Cassino che ha sfiorato il coma etilico dopo un'intossicazione da alcolici. "La preoccupazione per il diffondersi del virus si unisce alla preoccupazione per questi recenti casi di cronaca che purtroppo riportano in primo piano un dato allarmante, quello dell'abuso di alcool tra i giovani.

Ricordiamo che nel nostro Paese vige il divieto di somministrazione di alcolici ai minorenni e che è addirittura reato farlo a ragazzi di età inferiore ai 16 anni. Chiediamo di fare massima attenzione perché un bicchiere di troppo può costare la salute se non la vita. Non esiste infatti una dose massima sicura a prescindere. Si parla propriamente di intossicazione da alcol quando la quantità consumata in un certo arco di tempo supera la capacità di metabolizzazione del fegato: in altre parole l’alcol stesso e i suoi metaboliti si accumulano nel flusso sanguigno più velocemente di quanto possano essere smaltiti. Pertanto chiediamo più controlli e maggior senso di respo stabilità da parte di tutti. I ragazzi sono il nostro patrimonio più prezioso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamente sbronza a soli 13 anni, ragazzina finisce in ospedale

FrosinoneToday è in caricamento