Cronaca Cassino

Cassino, registro dei tumori: il consigliere-coraggio Carmine Di Mambro consegna personalmente una lettera a Berlusconi

Il giovane componente della Giunta D'Alessandro, da qualche mese malato, sta portando avanti una battaglia per la messa in atto dell'importante strumento di monitoraggio

Ha consegnato una lettera al presidente Silvio Berlusconi. Una lettera in cui chiede che il cavaliere e leader indiscusso di Forza Italia sostenga la sua battaglia per l'istituzione del 'registro dei tumori'. Carmine Di Mambro, il consigliere-coreggio del comune di Cassino, con delega allo sport, un giovane che da tre mesi combatte contro il male del secolo, non si è fermato davanti a nessuno, neanche davanti al cordono di vigilanza e di forze dell'ordine che lo scorso fine settimana hanno blindato il lussuoso hotel Palazzo della Fonte. Accompagnato dall'amico di sempre, l'avvocato Francesco Malafronte, caparbiamente e tenacemente ha consegnato la lettera, strettamente riservata, a Berlusconi che gli ha stretto la mano sorridendo e incoraggiandolo ad andare avanti nella sua battaglia. "E' così facendo che si ottengono le cose, con la tenacia, la caparbietà e senza aver timore di nulla se non quello di doversi arrendere - ha detto Di Mambro -. Sono certo che il presidente Berlusconi darà risposta al mio accorato appello e che entro breve potremmo far partire il registro dei tumori che deve essere la risposta giusta della politica a questo territorio martoriato e piegato in due da queste malattie ingiuste e dolorose".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, registro dei tumori: il consigliere-coraggio Carmine Di Mambro consegna personalmente una lettera a Berlusconi

FrosinoneToday è in caricamento