Cronaca

Cassino, 'rimorchia' un nord africano e viene derubata tra le lenzuola

Disavventura per una 37enne italiana che lo scorso fine settimana, dopo uno incontro 'rovente' con un giovane profugo, si è ritrovata senza il costoso telefono cellulare. I carabinieri rintracciano un ventiseienne e lo denunciano per furto aggravato.

I Carabinieri

Ammaliata dalla pelle d'ebano e... non solo di un giovane profugo si è ritrovata, dopo una notte 'rovente', senza più il telefono cellulare. Protagonista della disavventura una donna italiana di 37 anni residente a Cassino che si è vista costretta a presentare denuncia ai carabinieri. I militari del capitano Ivan Mastromanno hanno impiegato poche ore a rintracciare il costoso smart phone ed a denunciare 'l'African gigolò'. 

La ricostruzione

La donna lo scorso fine settimana, lungo Corso della Repubblica, ha conosciuto un giovane del Senegal, un ventiseienne ospite di una casa di accoglienza situata a Velletri in provincia di Roma, glutei di marmo e volto d'ebano. Un bicchiere di birra, qualche avance e la decisione di finire la serata a casa della donzella. Un incontro 'rovente', pieno di passione che è finito con un risveglio choc per la donna: il suo 'bronzo' era sparito e insieme a lui ed alle sue grazie anche un costo telefono cellulare. Immediata la richiesta di aiuto al 112 ed altrettanto rapida la conclusione delle indagini: lo smart phone è stato ritrovato ed il ragazzo denunciato per 'furto aggravato'. Stava salendo sul treno per far ritorno a Velletri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, 'rimorchia' un nord africano e viene derubata tra le lenzuola

FrosinoneToday è in caricamento