Cassino, invia sms con minacce all'ex nonostante fosse ai domiciliari, trasferito in carcere

Protagonista del fatto un pregiudicato che è stato arrestato dagli agenti del commissariato dopo la decisione emessa dai giudici del tribunale di sorveglianza

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Cassino ha tratto in arresto e condotto in carcere un pregiudicato resosi responsabile del reato di minacce aggravate.

L’uomo era stato arrestato e posto ai domiciliari per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, ma nonostante fosse sottoposto alla misura restrittiva della libertà personale ne ha violato più volte le prescrizioni, per le quali non avrebbe dovuto avere accesso al telefono cellulare, utilizzandolo per inviare numerosi messaggi, contenenti vere e proprie minacce nei confronti della sua ex convivente e dell’attuale compagno della donna, sia attraverso Whatsapp, sia utilizzando il social network Facebook.

In considerazione delle reiterate violazioni, il personale del Commissariato di Cassino ha effettuato una serie di accertamenti segnalando gli episodi all’Autorità Giudiziaria, ed il magistrato di Sorveglianza di Frosinone ne ha disposto l’arresto e la carcerazione presso la Casa Circondariale di Velletri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento