Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Cassino, trovato senza vita il colonnello Giua: era cultore di finanza aziendale all'Università

L'ufficiale delle Fiamme Gialle era comandante provinciale di Terni e fattivo collaboratore del Dipartimento di Economia e Commercio. Il ricordo del professor Carmelo Intrisano

Il colonnello Giua

Un ufficiale di spessore, intelligente e soprattutto con due passioni: la Guardia di Finanza e la formazione universitaria. Il colonnello Massimiliano Giua, comandante provinciale delle Fiamme Gialle di Terni, trovato senza vita in Toscana, al dipartimento di Economia e Commercio dell'Università di Cassino era di casa. Il master di primo livello che ogni anno viene organizzato dal professor Carmelo Intrisano era per il colonnello Giua un appuntamento da non perdere. Era culture di finanza aziendale ed i suoi corsi erano seguiti con grandissimo interesse dagli studenti.

Il ricordo

"Ci siamo sentiti domenica sera per organizzare gli ultimi dettagli inerenti l'inizio del master - ha spiegato a Frosinone Today il professor Intrisano -. Era allegro, contento, pieno di iniziative e posso dire con grande commozione, che gli studenti hanno apprezzato talmente tanto il suo modo di fare lezione, da richiedere nuovamente e con insistenza la sua presenza".

L'uomo

Il colonnello Massimiliano Giua, 48 anni, era stato fino allo scorso anno comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Grosseto. Poi la promozione e l'incarico di prestigio in Umbria. A Cassino, presso l'Università, teneva lezioni sulla 'finanza etica' ed era uno dei promotori del master di analisi e pianificazione finanziaria. Autore di numerosi testi di economia e green economy. L'ultima 'fatica' in ordine di tempo il colonnello Giua l'aveva presentata poco settimane fa. Un lavoro sulle fonti energetiche rinnovabili impreziosito dalla presentazione del professor Giuliano Amato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, trovato senza vita il colonnello Giua: era cultore di finanza aziendale all'Università

FrosinoneToday è in caricamento