Cassino, vendevano profumi 'taroccati' ad ignari clienti, denunciati

Due fratelli campani sono stati scoperti dalla Polizia mentre, in un quartiere periferico, cercavano di piazzare le fragranze griffate a prezzi stracciati

I prodotti sequestrati dalla Polizia

A piedi e con la borsa in spalla, così giravano per le strade periferiche di Cassino due fratelli napoletani di anni 28 e di 20 nel chiaro intento di vendere la loro merce. Profumi perfettamente confezionati nelle loro scatole, stesse immagini, stessi colori, ma il nome non poteva trarre in inganno i poliziotti che, a bordo della Volante, erano impegnati in un servizio di prevenzione e controllo. I due sono stati immediatamente bloccati dagli uomini del vice questore Carlo Bianchi.

I precedenti

Con precedenti penali per reati contro il patrimonio e senza giustificare la loro presenza a Cassino, i due venivano perquisiti ed accompagnati presso questi Uffici per essere segnalati all’Autorità Giudiziaria per aver cercato di vendere prodotti industriali con segni mendaci.

Il sequestro

Un’imitazione di marchi di famosi stilisti, con l’alterazione del nome idoneo però a trarre in inganno qualsiasi compratore inesperto che vedendo un profumo di grande valore venduto a prezzo ridotto, non si rende conto del raggiro. Un marchio imitato in grado di arrecare confusione che però non ha confuso gli abili operatori della Volante del Commissariato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento