Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Cassino

Fanno finta di essere inseguiti per mettersi in salvo. Scoperti due ladri pronti ad agire

Due campani si sono inventati di essere stati presi da mira dal alcuni uomini che avrebbero anche sparato dei colpi in aria

Per non essere "incastrati" simulano di essere stati inseguiti da ignoti che esplodevano colpi di arma da fuoco. In realtà due ladri campani scoperti da alcuni abitanti di una zona del cassinate dove avevano deciso di "operare" per paura di reazioni violente avevano chiesto aiuto al centralino del 113.  

La "finta" richiesta di aiuto

L'operatore non appena raccolta la richiesta di aiuto aveva diramato la nota alle volanti presenti sul territorio. Una volta intercettati i due, originari di Napoli, rispettivamente di 28 e 59 anni, erano stati accompagnati negli uffici di polizia per gli accertamenti del caso.

Le bugie raccontate ai poliziotti

Ai poliziotti avevano raccontato la loro triste esperienza,  ma quella versione dei fatti non aveva convinto gli inquirenti. A seguito di ulteriori accertamenti era emerso che i due erano stati già sorpresi,da appartenenti delle Forze dell’Ordine, a Veroli con grimaldelli e chiavi ed in possesso di dispositivi elettronici atti a disarmare allarmi, aprire cancelli ed autovetture. I due campani sono stati denunciati per simulazione di reato e procurato allarme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno finta di essere inseguiti per mettersi in salvo. Scoperti due ladri pronti ad agire

FrosinoneToday è in caricamento