Cassino, a spasso per l'A1 con batterie industriali di dubbia provenienza, denunciato

Un campano è stato fermato e perquisito dagli agenti della sottosezione della Polizia Stradale che hanno trovato nel retro del furgone il singolare carico

Batterie industriali utilizzate dalla Societù Autostrade nascoste in un furgone. A bloccare e denunciare un campano sono stati gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino che mentre stavano raggiungendo l’area di servizio di Castrocielo, per  monitorare il passaggio dei tifosi in occasione dell’incontro di calcio “Juve-Milan”, hanno notato il mezzo ed il suo nervoso conducente. 

La perquisizione

Durante il controllo del furgone e dell'autista, un 37enne di origine campana e già noto alle forze dell’ordine, i poliziotti si sono accorti della presenza di batterie di grosse dimensioni adibite agli impianti di telecomunicazione e sistema di emergenza utilizzate dalla Società Autostradale negli impianti situati lungo tutto il tratto nazionale.
L’uomo non ha saputo fornire alcuna documentazione o informazione riguardo la provenienza della merce: i poliziotti  lo hanno denunciato ed hanno sequestrato furgone e batterie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento