menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castrocielo, gli alberi 'killer' lungo la via Casilina saranno abbattuti

A sei giorni dalla tragedia che ha visto morire due giovani, schiacciati nella loro auto da un pino caduto per il forte vento, il sopralluogo voluto dal sindaco Filippo Materiale ha fatto emergere uno stato di criticità che non trova altra soluzione

Gli alberi presenti lungo via Casilina in territorio del comune di Castrocielo saranno abbattuti. A renderlo noto è stato il sindaco del paese, Filippo Materiale dopo che lo stesso, nei giorni scorsi, ha fatto effettuare al responsabile dell'ufficio tecnico, l'ingegner Giuseppe Evangelista, ed a comandante dei Vigili Urbani, il maresciallo Silvio La Torre, uno specifico sopralluogo. Il controllo di ogni fusto ha fatto emergere delle criticita che hanno indotto quindi l'ufficio tecnico del Comune a chiedere l'immediato abbattimento di tutti gli alberi presenti lungo la strada regionale e nel tratto che ricade nel territorio di Castrocielo. La decisione è stata comunicata a tutte le autorità competenti. 

La ricostruzione

A sei giorni dalla terribile morte di Rudy Colantonio e Antonio Russo, rimasti schiacciati all'interno della Smart su cui viaggiavano da un pino caduto a causa del forte vento, iniziano ad essere presi i primi, concreti provvedimenti. Il primo cittadino di Castrocielo, che già nei mesi passati, aveva scritto più volte all'Astral per segnalare lo stato di criticita degli alberi, ha deciso di passare alle vie di fatto questo mentre la Procura di Cassino ed i carabinieri di Pontecorvo proseguono nelle indagini per capire se la morte dei due sfortunati imprenditori poteva essere evitata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento