Cronaca

Si lamenta per il volume troppo alto e viene presa a secchiate, vicina condannata

Una sessantenne di Ceccano dovrà risarcire la sua dirimpettaia per averle lanciato un secchio d'acqua

Immagine presa dal web

Prende a secchiate di acqua la vicina di casa che l'aveva invitata ad abbassare il volume della radio. Condannata al risarcimento di tremila euro una sessantenne di Ceccano. I fatti si riferiscono a circa due anni fa quando una impiegata di 40 anni dirimpettaia dell'imputata, aveva suonato al campanello della sessantenne dicendole di abbassare il volume della radio che la stava infastidendo. Quest' ultima però per tutta risposta non solo aveva alzato di più il volume ma addirittura aveva gettato dalla finestra un secchio di acqua alla vicina di casa. A quel punto era scattata la denuncia. Nei giorni scorsi la ceccanese è stata condannata. La vittima era difesa dall'avvocato Pierluigi Taglienti del foro di Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lamenta per il volume troppo alto e viene presa a secchiate, vicina condannata

FrosinoneToday è in caricamento