Cronaca

Ceccano, Stazione FS a fuoco: crollato il controsoffitto (foto)

In attesa del ripristino della sala d'aspetto, le immagini delle telecamere saranno preziose per accertare o meno la dolosità dell'incendio. A quanto pare nessun ferito, neanche tra i senzatetto che dimoravano all'interno. Atto vandalico o intimidatorio?

Nella mattinata di oggi, lunedì 18 maggio, i pendolari di Ceccano – i non troppi che non hanno mai interrotto o hanno ripreso i propri viaggi in treno durante l'emergenza Coronavirus – hanno avuto accesso ai binari della Stazione FS tramite l'entrata laterale. Le due porte lungo il percorso principale, infatti, sono state chiuse per via di un incendio che, prima di essere domato dai Vigili del Fuoco tra la notte di sabato 16 e domenica 17 maggio, ha provocato anche il crollo del controsoffitto e il danneggiamento dei monitor informativi tra la devastazione generale (macchinette e vetrate). 

Stando alle prime voci, sembrerebbe che non ci sia stato nessun ferito, neanche tra i senzatetto che dimoravano ormai abitualmente all'interno della sala d'aspetto. A quanto pare lo stesso incendio avrebbe avuto origine proprio dal "letto" improvvisato su una della panchine interne. Non è escluso, dunque, che qualcuno abbia dato fuoco a materasso e coperte per cacciare via i senza fissa dimora, che nel frattempo sono stati accolti da una struttura di Cassino. Per stabilire se si tratti o meno di un incendio doloso, mentre proseguono le indagini della Polfer, saranno preziose le immagini delle telecamere del sistema comunale di videosorveglianza, poste presso il piazzale della stessa Stazione, nonché quanto immortalato dagli "occhi elettronici" delle Ferrovie dello Stato. Atto vandalico o intimidatorio?

Il ''letto'' di uno dei senzatetto che dimorano abitualmente presso la Stazione FS-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccano, Stazione FS a fuoco: crollato il controsoffitto (foto)

FrosinoneToday è in caricamento