Vede i carabinieri ed ingoia gli ovuli con la droga. Preso lo spacciatore di Ceprano

L'uomo avrebbe fornito la droga a Paolo Rampini, l'uomo trovato privo di vita in bagno dalla mamma qualche giorno fa

Un uomo del Mali alla vista dei carabinieri ingoia alcuni ovuli di cocaina ma viene scoperto ed arrestato. Il fatto è avvenuto nella giornata di martedì a Torre Angela, una località alla periferia sud di Roma, quando i militari  gli hanno intimato l'alt per dei controlli, l'uomo aveva cercato di dire che la sua posizione era condivida dall'avvocato.

Le indagini

Già da tempo i militari della compagnia di Pontecorvo stavano seguendo i movimenti dello straniero perchè  sospettato di aver ceduto la dose fatale a Paolo Rampini, il 54enne rinvenuto cadavere dalla madre il 7 agosto scorso. L'uomo era stato ritrovato privo di vita nel bagno della sua casa a Ceprano. L'esame autoptico sulla salma confermò che quell'arresto cardiaco era stato causato dall'assunzione della droga. L'uomo al momento è stato ricoverato presso l'ospedale di Frascati dove i medici stanno cercando di fargli espellere quegli ovuli della cocaina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto di archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento