Cervaro, pugni e calci alla figlia e pure ai carabinieri, arrestato

Un romeno fuori controllo pretendeva che la ragazza lasciasse il fidanzato

I carabinieri (foto di repertorio)

Insulti, pugni e calci alla figlia di appena diciotto anni ed ai carabinieri intervenuti per riportare la calma in famiglia. Un romeno residente a Cervaro è stato arrestato perchè non ha voluto sentire ragioni e mentre tutti cercavano di placare la sua ira, lui dispesava calci e sputi, cazzotti e insulti. Una vera e propria 'furia' umana ammanettata non senza fatica dal personale della Compagnia di Cassino.

Come Romeo e Giulietta

I fatti si sono verificato l'altra sera quando l'uomo, una volta tornata a casa, pretendeva che la figlia da poco maggiorenne, non frequentasse più un giovane del posto. I Carabinieri del colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale e del capitano Ivan Mastromanno, responsabile della Compagnia di Cassino, sono stati non solo colpiti ma anche insultati e minacciati di morte. Il cinquantenne pretendeva che uscissero immediatamente dalla sua abitazione. Quando l'uomo ha poi tentato di scagliarsi contro la ragazza, i miltari dell'Arma hanno fatto da scudo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti in ospedale per le medicazioni

E sono stati colpiti da una serie di calci e pugni. Non senza difficoltà lo straniero è stato ammenttato ed arrestato. I componenti della pattuglia intervenuta e la figlia del cinquantenne hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso 'Santa Scolastica' di Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento