rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
La violenza / Cassino

Massacrato di botte sotto casa, paura per lo chef Rubio

Gabriele Rubino è stato aggredito da un commando di sei o sette persone che lo aspettavano sotto l'abitazione della madre a Cassino (Frosinone)

Una prognosi di 20 giorni e tanta paura per lo chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini, che nella tarda serata di ieri sarebbe stato aggredito a Cassino (Frosinone) come riportato da Rainews, sotto casa della madre, da un gruppo di persone che avevano tagliato i fili del cancello elettrico per impedirgli di rifugiarsi all'interno.

Con il volto grondante di sangue ha denunciato l'agguato sui social, parlando di un attacco da parte di un gruppo di ebrei sionisti. Rubio è noto per le sue posizioni pro Palestina.

Auto chef Rubio

Gli aggressori, oltre ad averlo violentemente colpito alla testa e al volto, hanno danneggiato la sua auto (foto in alto) per poi fuggire dileguandosi nel nulla. Lo chef ha dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso. Al momento la Questura di Frosinone e la Digos non hanno raccolto denuncia da parte del giovane aggredito.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrato di botte sotto casa, paura per lo chef Rubio

FrosinoneToday è in caricamento