Cassino, caso 'Citytoys': 'esercito' di truffati in tribunale chiamati a testimoniare

Al via questa mattina il processo a carico di Luigi De Rosa, venditore di telefonini 'fantasma'

Luigi Abate inviato di 'Striscia' davanti all'ex negozio

Un 'esercito' di truffati quello che stamattina dovrà costituirsi parte civile nell'ambito del processo a carico di Luigi De Rosa, il titolare del negozio 'Citytoys' che per oltre un anno ha venduto, on line e nel suo negozio, migliaia di telefoni cellulari, incassando acconti o il saldo completo ma senza mai consegnare la merce. O meglio. I telefonini sono stati consegnati solo ad un ristretto numero di coloro che hanno invece versato decine di centinaia di euro.

Le puntate di 'Striscia la notizia'

A far venire alla luce la maxi truffa nazionale (i raggirati in pullman sono arrivati dal Trentino alla Sicilia, dal Veneto alla Campania per cercarare di recuperare il danaro) è stato l'inviato di 'Striscia la notizia', Luca Abate. Nel corso di diversi servizi televisivi infatti il coraggioso giornalista satirico ha iniziato ad intervistare decine di truffati che hanno 'inondato' di denunce le forze dell'ordine di tutta Italia.

Le indagini della Procura e della Finanza

Esposti che sono stati poi raggruppati in un unico fascicolo dall'allora Procuratore capo di Cassino, Mario Mercone, che ha delegato la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Cassino. Mesi di indagini e poi la chiusura del fascicolo con la richiesta di rinvio a giudizio per Luigi De Rosa che è finito sotto processo per il reato di truffa aggravata e continuata. Tra le vittime anche diversi parenti di tutori dell'ordine che hanno incaricato,a difesa dei loro interessi, l'avvocato Francesco Malafronte del Foro di Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento