Civitavecchia: 1300 euro raccolti per il popolo Saharawi.

Sabato 5 agosto i ragazzi del Leo club Civitavecchia Santa Marinella hanno ospitato a Civitavecchia una folta delegazione di bambini Saharawi. Questi piccoli ambasciatori di pace infatti si trovano oggi in Italia per sfuggire al torrido caldo...

IMG_2041

Sabato 5 agosto i ragazzi del Leo club Civitavecchia Santa Marinella hanno ospitato a Civitavecchia una folta delegazione di bambini Saharawi. Questi piccoli ambasciatori di pace infatti si trovano oggi in Italia per sfuggire al torrido caldo estivo del Deserto del Sahara che imperversa durante la stagione calda sul territorio, circa 400 i bambini presenti ora in Italia di cui 11 sabato a Civitavecchia. I ragazzi del Leo club Civitavecchia Santa Marinella hanno offerto una giornata ad i piccoli bambini i quali, non avendo mai visto una piscina, entusiasti si sono divertiti fra scivoli e giochi presenti presso il parco acquatico Aquafelix di Civitavecchia. Terminata la lunga giornata in piscina poi, la colorita delegazione Africana si è spostata presso la residenza del socio del club nonché Segretario del Distretto Leo 108L Germano Ferri che, grazie ad i suoi genitori Sabrina Franceschetti e Giuseppe Ferri, ha realizzato una serata di raccolta fondi utile a sostenere il progetto del Distretto LEO 108L "Saharawi Project 2018". Calorosa la partecipazione all'evento, con oltre 110 persone presenti alla serata benefica, le quali hanno permesso di raccogliere la grande cifra di oltre 1300 euro i quali verranno interamente devoluti al service Leo. Tanta la solidarietà all'iniziativa ed alla causa Saharawi con la presenza all'evento di Omar Mih, Ambasciatore del popolo Saharawi, Alessandro Battilocchio per l'Istituto Ipalmo oltre che tanti esponenti del mondo associazionistico, diplomatico, culturale e politico della Regione Lazio. Ricordiamo il Saharawi Project 2018 è un service del Distretto Leo 108L il quale si pone come obiettivo quello di costruire una struttura polifunzionale nel campo profughi di Dakhla, finanziandola mediante eventi di raccolta fondi, oltre che di portare supporto medico ad i profughi presenti nei campi Algerini mediante una missione internazionale medica capitanata dal socio ed a breve medico Germano Ferri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento