Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Colleferro, la parrocchia S. Bruno ha ricordato la visita di Paolo VI del 1966

Molto qualificati gli interventi per parlare di una nuova Chiesa con il messaggio di Papa Montini

Con la presentazione del libro di padre Gianfranco Grieco:  Paolo VI "Ho Visto. Ho Creduto - gli anni del pontificato (1963-1968)" sono riecheggiate nell’aula Bachelet della parrocchia San Bruno a Colleferro le parole del Santo Padre Montini in occasione della visita del 11 Settembre 1966, quando venne a Colleferro a rendere omaggio ai caduti del lavoro dell’immane tragedia del lontano 1938. “Sappiate che la chiesa è con Voi”.

Un Papa vicino ai lavoratori

Un Papa con l’esperienza da Cardinale dalla diocesi di Milano. “Ancora un’altra mirabile realtà - si legge nel libro- La Chiesa parla ai lavoratori. Il Papa è venuto a Colleferro per commemorare una grande parola, pronunciata 75 anni orsono da Papa Leone XIII. Ideologia. La chiesa vi parla che cosa è veramente la dignità del lavoro. La Chiesa vi parla e vi dice che cosa è in realtà la libertà umana e come la dobbiamo impiegare. La Chiesa vi parla e vi dice che cosa è questo mistero della fatica e del dolore che sembra una sorte maledetta sopra la nostra esistenza, mentre invece non lo è perché il Signore assumendo per se la grande sofferenza che mai sia stata, la  Croce,  insegna che attraverso il dolore noi possiamo trovare la nostra nobiltà, la nostra virtù, la nostra redenzione, la nostra speranza e la nostra vita”. Poi nella conclusione del suo discorso in piazza Italia  a Colleferro nel lontano 1966 disse: “Adesso io ritornerò all’altare e pregherò per voi, per le vostre persone, per le vostre officine, per chi ha il merito di organizzare bene il lavoro, per chi da la retribuzione alle vostre quotidiane fatiche, ma specialmente pregherò per le vostre famiglie, per le vostre case, i vostri figlioli, per il vostro avvenire per tutta Colleferro, città del lavoro”.

Democrazia e partecipazione

Messaggio che si ritrova anche nel libro di Padre Gianfranco Griceo sul quale si è dibattuto insieme a Claudio Gessi – Responsabile Regionale della Pastorale Sociale e del Lavoro che ha parlato di democrazia e partecipazione e della responsabilità di tutti. Mentre il dott. Giuseppe RavigliaResponsabile del comitato BCC di Roma- Colleferro-Segni ha presentato  una inedita  pubblicazione della Diocesi di Segni, per raccontare l’avvenimento  della venuta di Paolo VI.

Il ricordo di Aldo Moro

Il Generale  Carlo Felice Corsetti ha parlato del tragico epilogo del Presidente Aldo Moro, e di quando lui era un giovane tenente e lavorava nel reparto investigativo, della sua vita molto travagliata sfociata con la lettera agli “uomini delle brigate Rosse”. Padre Gianfranco Grieco, che lo ha visto da vicino negli ultimi anni del Suo Pontificato, ha raccontato particolari incontri con il Santo Padre ed ha invitato i numerosi presenti a conoscere la grande figura di Paolo VI che secondo lui sarà fatto Santo entro il 2018, perché più si conosce e più si ama.

La chiesa Francescana

Infine Don Augusto Fagnani, il parroco di San Bruno che ha ospitato la presentazione dei due libri, ha chiesto lumi su Papa Francesco nel libro: La chiesa Francesca di Papa Francesco, altro volume presentato durante la serata. Padre Gianfranco, autore anche di questo volume, gli ha risposto che “Papa Francesco ha grandi virtù e anche lui segue il tempo dei Papi”. Il libro indaga i segreti che si celano dietro la scelta di Papa Bergoglio nell'assumere il nome di Francesco. Dentro quel nome c'è una sfida, l'intera idea della Chiesa che il Santo Padre vorrebbe proporre all'umanità del terzo millennio. Luigi Accattoli, all'interno della Presentazione del volume, individua in padre Grieco - francescano conventuale che la vita ha chiamato a farsi interprete dei Papi - la sua capacità di passare in rassegna «le "parole francescane" del Papa argentino, le sue parlate "scalze", i "gesti "che non sono mai separati dalle parole". Padre Grieco infatti descrive il Pontefice, capitolo dopo capitolo, "con la sua semplicità di vita basata sull'essenziale, sulla povertà, sulla discrezione, sull'umiltà, sulla capacità di parlar chiaro". La serata è stata presentata da Giancarlo Flavi .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, la parrocchia S. Bruno ha ricordato la visita di Paolo VI del 1966

FrosinoneToday è in caricamento