Colleferro, il Sindaco Sanna: un "pazzo" politico o un visionario con un preciso disegno

Di Giancarlo Flavi La politica dei piccoli passi che sta attuando il Sindaco di Colleferro, il giovanissimo Pierluigi Sanna, che vuole trasformare l’economia della città da industriale a turistica a soli 85 anni della nascita della stessa non...

Colleferro Consiglio Comunale 15 Programma

Di Giancarlo Flavi

La politica dei piccoli passi che sta attuando il Sindaco di Colleferro, il giovanissimo Pierluigi Sanna, che vuole trasformare l’economia della città da industriale a turistica a soli 85 anni della nascita della stessa non sappiamo se sia una “follia” o se, al contrario, è proprio un’impostazione politica diversa che la gente del posto, con il tempo, riuscirà ad accettare.

La posizione assunta nell’ultimo consiglio comunale dove è stato approvato un bilancio senza gli introiti della Regione, come il ristoro ambientale, è certamente un primo importante passo verso quella politica di rinnovamento che va praticando Sanna. Ma questo nuovo modo di fare, andrà ad incidere nelle tasche dei cittadini che vedranno aumentare progressivamente le tasse.

Inoltre, c'è il fatto di non poco conto, che Sanna vuole “sfidare” Zingaretti e Buschini contro il revamping dei termovalorizzatori di Colle Sughero. Decisione sulla quale non si può tornare indietro e che dimostra la bontà della sua "pazzia politica" dichiarandosi anche pronto a salire sulle camionette per farsi portare a Velletri.

Una cosa è certa. La Regione Lazio vuole togliersi, quanto prima, la palla ai piedi dei rifiuti non solo di Roma, e per questo si starebbe pensando alle dimissioni del Presidente Zingaretti, che dovrebbero arrivare entro il 25 Agosto, se veramente si vuole andare alle elezioni a novembre, dove sembrerebbe ci sia ancora una possibilità (secondo i recenti sondaggi) per continuare a guidare la Regione Lazio. Arrivare a Maggio è troppo logorroico e potrebbe politicamente rimettere la palla al centro e visto che il vento politico sta cambiando verso destra non sarebbe una grande idea.

Il PD ha paura di perdere una Regione come il Lazio, importantantissima, non solo perché c’è la capitale, ma perché ci sono tantissime risorse ed energie da spendere con il mare ed i monti ma soprattutto con l’arte.

Tornando al sindaco di Colleferro, Sanna sa che facendo questa battaglia si assicurerebbe i voti dei colleferrini e della sua maggioranza con i quali potrebbe essere eletto sui banchi di via della Pisana. Certamente c’è l’incognita del PD, frantumato all’interno, che rischia di perdere la elezioni e quindi la politica di Sanna è anche orientata alla riconferma da Sindaco nella speranza che se nel 2019 (peraltro con l'autorizzazione di Colle Fagiolara già rinnovata fino al 2023) riuscisse a far chiudere la discarica con una inversione del sistema di raccolta dei rifiuti diverrebbe il “re del futuro”.

Noi non sappiamo cosa abbia in testa Sanna e quale sarà lo scenario che si prefigge. Ma una cosa è certa se dovessero vincere le elezione regionali i cinque stelle costoro non potranno affossare la Raggi che con la sua “non politica o meglio politica del no” comunale sta facendo perdere consensi al suo partito e quindi una vittoria dei 5 stelle potrebbe riaddrizzare il governo della Capitale.

Insomma, ci sono scenari lontani che bisogna analizzare in maniera approfondita per capire la politica regionale e quindi capire anche le mosse di Sanna, che intanto ha avuto il coraggio di farsi approvare un bilancio senza il ristoro ambientale della Regione Lazio, per dire a Zingaretti basta: “ noi quei soldi avvelenati non li vogliamo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quella di Sanna, dunque, è una scelta politica precisa e vedremo se alla fine avrà ragione, ma la “battaglia” è veramente dura ed ardua da fare. Comunque la voce dei cittadini di Colleferro dovrà essere ascoltata e rispettata sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento