Cori, ‘Tra i ricordi del passato’: 40ennale degli Storici Sbandieratori delle Contrade

Sabato 16 Luglio, dalle ore 21:30, a piazza Signina, raduno intergenerazionale del Gruppo, con esibizioni e proiezioni.

depliant

Sabato 16 Luglio, dalle ore 21:30, a piazza Signina, raduno intergenerazionale del Gruppo, con esibizioni e proiezioni.

Si integreranno nello spettacolo le maschere veneziane dell’Associazione Culturale ‘La Bottega dei Sogni’; le armoniose danze dell’Associazione Culturale Matisse; i fastosi costumi del XVI secolo dei figuranti del Carosello Storico dei Rioni di Cori e le spettacolari coreografie degli Sbandieratori del Ducato Caetani di Sermoneta.

Sabato 16 Luglio, dalle ore 21:30, a piazza Signina, gli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori festeggeranno il loro 40° anniversario di fondazione tra ‘… Tra i ricordi del passato …’. Una ricorrenza che segna un momento di riflessione su quanto fatto durante i 4 decenni e delinea la strada per il futuro, condividendo le emozioni e i valori che il Gruppo ha portato in giro per il mondo.

Alle esibizioni del maneggio della bandiera si affiancheranno proiezioni legate alla storia del gruppo e alle quasi 200 partecipazioni a manifestazioni folcloristiche nazionali ed internazionali. I fondatori daranno un saggio di come era in principio quell’arte del maneggiar l’insegna che oggi si è evoluta notevolmente, pur lasciando intatte le fondamenta di quella scuola di sbandieramento corese ancor oggi unica in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Faranno da cornice all’evento, integrandosi anche con lo spettacolo delle Contrade, le magiche e seducenti maschere veneziane dell’Associazione Culturale ‘La Bottega dei Sogni’; le armoniose danze dell’Associazione Culturale Matisse che si fonderanno in un tutt’uno inscindibile con gli Alfieri; i fastosi costumi del XVI secolo dei figuranti del Carosello Storico dei Rioni di Cori e le coreografie degli Sbandieratori del Ducato Caetani di Sermoneta.

Gli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori nascono nel Settembre del 1976, grazie ad alcuni giovani determinati a diffondere l’antico gioco della bandiera. Prendendo spunto dalle festività locali risalenti al XVI secolo, legate a tradizioni ricche di folclore e legittimate dalla documentazione degli Acta, le Contrade recepiscono ed elaborano il messaggio culturale dell’antica Gens Corana per riproporlo e diffonderlo in tutti i continenti attraverso la bandiera.

La scenografia è affidata, più che ai singoli elementi, all’armonia dell’intero Gruppo che con tecnica, abilità e forza riesce a spettacolarizzare l’artificio delle bandiere in un crescendo di volteggi, scambi e lanci, sì da creare pirotecnici effetti di colore. I costumi rinascimentali, i suoni delle chiarine e i rulli dei tamburi fanno da naturale sfondo ai giochi fantasiosi e spettacolari con l’insegna di questi Ambasciatori di Pace e di Cultura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento