Coronavirus, un altro caso accertato in Ciociaria. Sale a 5 il bilancio dei contagiati

Si tratta di uno studente di Medicina. Il tampone è risultato positivo ma il giovane non presenta alcun sintomo. Dopo la comunicazione dal comune di Arce arrivano le precisazioni della prefettura di Frosinone

L'emergenza Coronavirus spaventa la Ciociara. A distanza di pochissime ore dal caso accertato del ragazzo di Sora, risultato positivo al tampone, c'è un altro caso certo nella provincia di Frosinone. Si tratta di un ragazzo di Arce, studente della facoltà di Medicina. Il tampone è risultato positivo ma il giovane non presenta alcun sintomo. I casi accertati legati alla Ciociaria salgono quindi a 5. 

La comunicazione da parte del comune di Arce

Siamo stati informati questa mattina che uno studente di Arce è risultato positivo al virus SarS-Cov-2. Il giovane, di anni 32, che frequenta la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università La Sapienza di Roma, sta bene (avrebbe una leggera febbre) ed attualmente si trova nella sua abitazione di Roma dove è sotto osservazione domiciliare. Il Servizio Sanitario regionale si è immediatamente attivato per svolgere l'indagine epidemiologica al fine di risalire ad identificare i link e i contatti avuti dallo studente.
Essendo tornato ad Arce la scorsa settimana, non è escluso né che il contagio sia avvenuto nella nostra zona e né che possa essersi diffuso ulteriormente. 

Non lasciarsi prendere dal panico

È importante in questo momento mantenere la calma e non lasciarsi prendere dal panico. Soprattutto è da evitare la diffusione di notizie che non provengano direttamente dalle autorità sanitarie e governative. Il Comune di Arce è in stretto contatto con il Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl di Frosinone e con la Prefettura di Frosinone. Attualmente non sono previste particolari disposizioni se non quelle di OSSERVARE RIGOROSAMENTE le prescrizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020. 
Si raccomanda agli esercizi aperti al pubblico di rispettare le misure igienico-sanitarie ed in particolare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.

Confidiamo nel buon senso e nella responsabilità di tutti. Ogni ulteriore informazione disponibile verrà resa nota tempestivamente attraverso la pagina Facebook e il sito del Comune di Arce (www.comunediarce.fr.it). 

Le raccomandazioni

Si ricorda che in caso di sintomi sospetti (febbre persistente, tosse, dolori muscolari) di NON andare al pronto soccorso(o negli ambulatori medici), EVITARE il contatto con altre persone e CHIAMARE TELFONICAMENTE il proprio medico e/o il numero verde regionale 800 118 800 e/o l’Azienda Sanitaria di Frosinone, Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del Distretto C di Sora ai numeri (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00): 0776.8218307 - 0776.8218308 o via email: sisp.distrettoc@aslfrosinone.it; dopo le ore 14.00 e fino alle ore 8.00 il numero di cellulare 366.8195513.

Le precisazioni dalla Prefettura

"Il Sindaco di Arce non ha retto la tensione nervosa di un probabile caso di suo concittadino, non avendo neanche remore nel fornire gli elementi per identificarlo mentre sono in corso gli accertamenti sanitari. Se si fosse realmente tenuto in contatto con l'Azienda Sanitaria Provinciale e la Prefettura, come lui erroneamente sostiene, o se si fosse limitato alle istruzioni ricevute, tutto ciò non sarebbe accaduto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento