menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, truffa delle mascherine: giudizio immediato per Ieffi che ottiene i domiciliari

Il Gip del tribunale di Roma ha accolto la richiesta avanzata dall'avvocato Andrea Coletta. Il giovane imprenditore di Cervaro ma residente a Roma tornerà quindi a casa dei genitori

Richiesta di giudizio immediato per Antonello Ieffi, il manager originiario di Cervaro ma residente a Roma arrestato lo scorso 9 aprile dai finanzieri del Gico della Capitale con le accuse di turbativa d'asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture. Il magistrato titolare delle indagini ha concluso quindi l'inchiesta aperta su un lotto di gara Consip da 15,8 milioni euro per l'acquisto e la fornitura di mascherine ed ha chiesto per il 43enne il processo.

La notizia dell'arresto dell'imprenditore ciociaro

Nel contempo il Gip del tribunale di Roma, Valerio Savio, ha disposto la scarcerazione di Ieffi come richiesto dall'avvocato Andrea Coletta. L'ex fidanzato di Manuela Arcuri quindi ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari presso l'abitazione paterna a Cervaro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento