Spaccio ai tempi del Coronavirus, giovani di Colleferro e Frosinone fermati e sanzionati

Sono ancora troppe le persone che non rispettano le ultime prescrizioni è c’è anche chi esce per smerciare la droga

Continuano incessanti i controlli dei carabinieri del Comando Provinciale dei carabinieri anche nel nord della Ciociaria, tesi a contrastare le inosservanze relative alle disposizioni di cui al D.P.C.M. del 9 marzo in materia di contenimento del contagio del coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono state una trentina le persone che sono state fermate nei vari comuni e che non hanno saputo giustificare la loro presenza in giro.

Ad Alatri sono state fermate 6 persone (un 59enne di Ferentino, una 54enne ed un 53enne di Frosinone, un 49enne di Veroli un 33enne ed un 35enne, entrambi  rumeni ma  residente in Alatri)  poiché  sorpresi a camminare o a bordo delle proprie autovetture, fornivano motivazioni non rientranti nei casi ed urgenza indicati dal Decreto in argomento. Inoltre, venivano deferiti in stato di libertà per “combustione illecita di rifiuti” un 29enne ed un 22enne di nazionalità marocchina ma residenti in Alatri, poiché sorpresi a bruciare sterpaglie e vari materiali.

A Fiuggi,  complessivamente 4 persone (un 53enne, un 50enne, un 58enne ed un 38enne, tutti di nazionalità rumena e residenti nella città termale) poiché  fermati a bordo di un’autovettura, a seguito del relativo controllo non fornivano motivazioni considerabili di comprovata necessità ed urgenza.

Ad Anagni, Ferentino e Piglio: complessivamente 11 persone (un 42enne, un 25enne residenti in Frosinone, di Ferentino, un 72enne ed una 73enne di Acuto,  un 53enne, un 78enne ed una 32enne di Serrone, quest’ultima già gravata da vicende penali per reati contro la persona, un 44enne, un 64enne, un 37enne ed un 33enne  di Anagni, del luogo)  poiché, sorpresi fuori dalle loro abitazioni, non  fornivano valide giustificazioni circa la sua presenza nel luogo del controllo;

A Frosinone, Pofi e Giuliano di Roma, sono state individuate 7 persone (un 51enne, un 45enne di nazionalità egiziana ed un 24enne, tutti residenti in Frosinone, un 29enne di Ferentino, un 22enne ed un 24enne  entrambi di nazionalità rumena e residenti di Aprilia (LT), un 64enne di Pofi) poiché , sorpresi nelle vie dei centri di residenza,  non fornivano giustificazioni compatibili con quelle imposte dal Decreto in argomento.

Inoltre, dopo un controllo il 24enne di Frosinone, veniva deferito in stato di libertà per “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, essendo stato trovato in possesso, dopo la perquisizione personale e veicolare di 2,20 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina (già suddivisa in dosi) e gr. 1,5 di “hashish” mentre il 30enne di  Colleferro, sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr. 0,20 di “cocaina”, e pertanto veniva segnalato amministrativamente quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Ceccano, speciale elezioni: Caligiore in vantaggio, Corsi e Piroli confidano nel ballottaggio

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento