Coronavirus, serviva i clienti senza mascherina e guanti, proposta per la chiusura

I carabinieri di Cassino hanno anche multato la titolare dell'attività di generi alimentari che ora rischia fino a 30 giorni di stop. Raffica di controlli in tutta la Provincia di Frosinone. Verbale da 'capogiro' a due donne di Sant'Elia.

Ha continuato a servire i clienti senza usare i guanti e la mascherina come invece prevede la Legge varata per contrastare il diffondersi del Coronavirus. Una commerciante di Cassino è stata scoperta e denunciata dai Carabinieri mentre serviva alimenti ai clienti senza protezione ed ora rischia anche la chiusura dell'attività da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 30. Il continuo monitoraggio da parte dell'Arma in tutta la provincia di Frosinone ha portato ad un ulteriore raffica di denunce e multe salate nei confronti di chi, incomprensibilmente, non rispetta il divieto imposto dal Governo e continua ad uscire accampando, una volta fermati o scoperti, le scuse più assurde. Sempre a Cassino sono state multate.23 persone poiché inosservanti dei divieti imposti dal citato Decreto sono state controllate lontane dalle rispettive abitazioni o Comuni di residenza, senza giustificato motivo o comprovata esigenza mentre a Sant'Elia Fiumerapido due donne, già segnalate in precedenza, si sono viste notificare una multa da capogiro: viaggiavano a bordo di autovettura, è stata applicata la sanzione maggiorata (euro 560) stante la loro recidivita nella violazione. Inoltre la conducente, una 58enne del luogo, che appariva in evidente stato di ubriachezza, è stata invitata a sottoporsi ai previsti esami per accertare il suo tasso alcolico che rifiutava. La stessa è stata pertanto denunciata in stato di libertà con il conseguente ritiro della patente di guida e sequestro amministrativo del veicolo.

Nel nord provincia

A Ripi, i militari della stazione hanno sanzionato amministrativamente un 63enne residente nel capoluogo, il quale inosservante dei divieti imposti dal Decreto è stato controllato fuori dal Comune di residenza senza giustificato motivo o comprovata esigenza. Mentre ad Alatri i carabinieri hanno proceduto a controllare 7 esercizi commerciali e .82 persone, delle quali 15 sanzionate amministrativamente poiché inosservanti dei divieti imposti dal citato Decreto: sono state controllate lontane dalle rispettive abitazioni o Comuni di residenza, senza giustificato motivo o comprovata esigenza. i militari dei Reparti dipendenti della Compagnia di Anagni, hanno proceduto a sanzionare amministrativamente 9 persone poiché inosservanti dei divieti imposti dal citato Decreto sono state controllate lontane dalle rispettive abitazioni o Comuni di residenza, senza giustificato motivo o comprovata esigenza. A Ferentino denunciato un 59enne del luogo per “inquinamento ambientale”. Lo stesso è stato sorpreso su un terreno adiacente alla propria abitazione intento a bruciare un grosso cumulo di rifiuti urbani e di edilizia. Sul posto veniva richiesto anche l’intervento dei Vigili del Fuoco di Frosinone che provvedevano all’opera di spegnimento. A suo carico è stata altresì comminata la sanzione amministrativa per inosservanza dei divieti imposti dal citato Decreto;

Nel sud provincia       

I Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo, hanno proceduto a sanzionare amministrativamente 31 persone poiché inosservanti dei divieti imposti dal citato Decreto sono state controllate lontane dalle rispettive abitazioni o Comuni di residenza, senza giustificato motivo o comprovata esigenza. Inoltre è stato denunciato un 32enne del luogo, sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di “oltraggio a pubblico ufficiale”. Lo stesso, all’atto del quotidiano controllo ha inveito contro i militari apostrofandoli, così da sottolineare il suo fastidio per i controlli previsti per le persone ristrette ai domiciliari. Ad Atina, una 46enne di Settefrati oltre che ad essere multata per inosservanza alle disposizioni del presente Decreto, si è vista notificare anche proposta per il divieto di ritorno nel comune di Atina per i prossimi tre anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento