Cronaca

Coronavirus, 79 cittadini a passeggio, denunciati. Virtuosi i negozianti

Fantasiose le scuse accampate alle ordine per evitare la sanzione: dalla spesa fatta cinque ore prima alla madre gravemente invalida e che invece è risultata essere arzilla e pimpante

I controlli disposti dalla Prefettura di Frosinone in collaborazione con tutte le forze dell'ordine del territorio, hanno consentito di denunciare 79 cittadini per aver violato le disposizioni del Governo finalizzare ad arginare la diffusione del Coronavirus. Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia, Polizia Provinciale e Polizia Locale da giorni sono impegnati in decine di posti di blocco.

Scuse da cabaret

Per evitare la denuncia e la conseguente sanzione amministrativa, molti di coloro che sono stati sorpresi a 'passeggiare' senza un valido motivo, hanno dato libero sfogo alla fantasia: dall'urgenza di correre al capezzale dell'anziana madre gravemente malata (per poi risultare arzilla e pimpante al conseguente riscontro) all'essere usciti per la spesa fatta, però, cinque ore prima al 'mi sentivo impazzire e sono quindi uscito'. 

I commercianti rispettosi

I titolari delle oltre mille attività commerciali controllate hanno dimostrato alto senso civico e rispetto delle regole. Nessuna denuncia o sanzione sono state elevate a dimostrazione che le regole di Governo hanno trovato un valido alleato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 79 cittadini a passeggio, denunciati. Virtuosi i negozianti

FrosinoneToday è in caricamento