Cronaca

Coronavirus, festeggiano in cortile il primo maggio, in sei multati dai carabinieri

E' accaduto a Pontecorvo dove un gruppo di persone si è dato appuntamento contravvenendo alle regole del decreto legge varato dal Governo. Controlli in tutta la Provincia

Hanno festeggiato il 1° maggio in compagnia, nonostante il divieto imposto da Governo e finalizzato a bloccare l'epidemia di Coronavirus- Sei persone residenti a Pontecorvo sono state multate dai carabinieri che sono intervenuti in un quartiere popolare della cittadina fluvliale. Complessivamente, nell'ambito degli stessi controlli disposti dalla Prefettura, sono state multate quattordici persone mentre ad Aquino i carabinieri della stazione hanno notificato l’avvio del procedimento amministrativo per l’emissione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno per tre anni nel Comune di Aquino, ad un 23enne ed un 20enne di origini egiziane, residenti rispettivamente a Mondragone e Vasto, ma domiciliati a Pontecorvo e Piedimonte San Germano.

Cassino

Venti le persone multate a Cassino, Villa Santa Lucia, San Biagio Saracinisco, Atina, Cervaro, Piedimonte San Germano poiché non in grado di giustificare i motivi della loro presenza lontano dalle rispettive abitazioni. I militari della Sezione Radiomobile hanno sottoposto a sequestro amministrativo un’autovettura, il cui conducente, un 29enne campano, circolava senza aver mai conseguito la patente di guida, con veicolo già sottoposto a sequestro amministrativo nel decorso mese di febbraio, nonché sprovvisto di copertura assicurativa. Il 29enne è stato sanzionato amministrativamente per le violazioni previste dal C.d.S. per una somma pari ad cinquemla euro

Alatri

I carabinieri Compagnia di Alatri hanno controllato 2 esercizi commerciali e 80 persone, tra cui 6 sanzionate amministrativamente per il “mancato rispetto delle misure di contenimento. Inoltre hanno sanzionato amministrativamente un 58enne ceccanese, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, che controllato a bordo della sua autovettura nei pressi del centro commerciale “Le Pigne” non forniva ai militari plausibili motivazioni circa la sua presenza. I Carabinieri,  considerato anche l’atteggiamento sospetto e l’orario tardivo proponevano l’uomo anche per la misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Alatri per tre anni. Il 58enne, inoltre, è stato anche  sanzionato ai sensi dell’art.193 Comma 2 del C.d.S. poiché circolava con la predetta autovettura sprovvisto della prevista copertura assicurativa obbligatoria scaduta di validità dal  novembre 2019. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, festeggiano in cortile il primo maggio, in sei multati dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento